Diritti e doveri

Diritti e doveri dei passeggeri

Al Cittadino che si sposta sul territorio, utilizzando Servizi di Trasporto Pubblici, sono riconosciuti i seguenti diritti:

  • sicurezza e tranquillità del viaggio;
  • continuità e certezza del servizio, anche attraverso una razionale integrazione tra i diversi mezzi di trasporto;
  • pubblicazione tempestiva e facile reperibilità degli orari che siano (ove possibile) integrati e coordinati con i mezzi di trasporto necessari al completamento del viaggio;
  • facile accessibilità alle informazioni sulle modalità del viaggio e sulle tariffe;
  • tempestive informazioni sul proseguimento del viaggio con mezzi alternativi (ove possibile), in caso di anormalità o di incidente;
  • rispetto degli orari in tutte le fermate programmate del percorso compatibilmente con le condizioni del traffico;
  • igiene e pulizia dei mezzi e delle stazioni; efficienza delle apparecchiature di supporto e delle infrastrutture;
  • riconoscibilità del personale e delle mansioni svolte: il personale di contatto con il pubblico è tenuto a mantenere comportamenti rispettosi e cortesi, tali da stabilire un rapporto di fiducia e di collaborazione, e a presentarsi in servizio in maniera decorosa indossando la divisa aziendale con distintivo di riconoscimento;
  • rispondenza tra i servizi acquistati e quelli effettivamente erogati;
  • contenimento dei tempi di attesa agli sportelli (biglietterie, informazioni, ecc.);
  • rispetto delle disposizioni sul divieto di fumo sui mezzi, nei locali e negli spazi aperti al pubblico;
  • facile accessibilità alla procedura dei reclami e veloce risposta agli stessi (non superiore a trenta giorni).

Il passeggero collabora al miglioramento del servizio attenendosi a quei doveri che facilitano il buon operato dell’azienda, impegnandosi a:

  • rispettare le indicazioni dell’azienda erogatrice del servizio e quelle ricevute dagli operatori;
  • viaggiare in possesso di un titolo di viaggio regolarmente obliterato da esibire al conducente al momento della salita ovvero al personale di controllo ad ogni richiesta;
  • fornire e documentare le proprie generalità agli agenti accertatori qualora questi ne facciano richiesta;
  • agevolare le persone anziane e i disabili e rispettare le disposizioni relative ai posti loro riservati;
  • non tenere comportamenti tali da recare disturbo agli altri viaggiatori; rispettare le strutture ed i mezzi in modo da non danneggiarli;
  • non mangiare a bordo autobus e non insudiciare l’autobus;
  • rispettare il divieto di fumare a bordo delle vetture;
  • occupare tutti i posti a sedere fino a che ve ne siano disponibili, allacciando le cinture ove presenti e rimanere seduti per tutta la durata del viaggio, fino a che il mezzo non si sia fermato;
  • viaggiare in piedi solo nei limiti entro i quali ciò sia previsto dal certificato di omologazione di ogni veicolo e solo lungo i tratti per i quali non vi sia disponibilità di posti a sedere, sorreggendosi alle maniglie, ai sostegni ed ai mancorrenti;
  • non occupare più di un posto a sedere od ingombrare in qualsiasi modo le uscite;
  • non usare i segnali di allarme o qualsiasi dispositivo di emergenza, se non in caso di grave ed incombente pericolo;
  • evitare di fermarsi vicino alle macchinette obliteratrici per facilitare la timbratura del biglietto da parte degli altri passeggeri;
  • non distrarre il conducente durante la guida, non impedirlo od ostacolarlo nelle sue funzioni;
  • non chiedere al conducente di salire o scendere dal veicolo in luogo diverso da quello stabilito come fermata;
  • rispettare il divieto di sporgersi dai finestrini e/o gettare oggetti fuori dal mezzo;
  • utilizzare le infrastrutture di trasporto seguendo puntualmente le regole prefissate – assieme a quelle del vivere civile – non compromettendo in alcun modo la sicurezza del viaggio ed i livelli di servizio per se stesso e per tutti quelli che viaggiano;
  • vigilare sulla sicurezza ed incolumità delle persone, degli animali e delle cose che restano sotto la propria custodia;
  • non trasportare oggetti compresi tra quelli classificati nocivi e pericolosi, senza rispettare le limitazioni/indicazioni stabilite dall’Azienda;
  • non distribuire, affiggere o esporre oggetti o stampe, esercitare commercio e vendere o offrire oggetti anche a scopo reclamistico senza aver ottenuto la necessaria autorizzazione da PMT, né svolgere alcuna forma di accattonaggio.

Fermata più vicina

Posizione attuale: cambia
Cambia posizione o muovi il segnaposto